7 cose che non sapevate sul caffè

Caffè e italiani sono i protagonisti di una storia d’amore e di passione interamente dedicata all’espresso. Eppure… ci sono aneddoti sul caffè che forse non non tutti conoscono. Eccoli qui, segnalati dal sito focus.it

1 – Chi consuma più caffè?

Sorpresa: i finlandesi. Ne consumano 12 kg a persona all’anno. Gli italiani sono al dodicesimo posto, con un consumo di 5,9 kg a persona. In fondo alla classifica c’è Porto Rico, con soli 400 grammi di caffè a persona. 

E nella vostra famiglia chi ne consuma di più?

2 – Quale grande compositore ha dedicato una cantata al caffè?

Johann Sebastian Bach, che scrisse la Kaffeekantate, si esibì a Lipsia nella prima metà del XVIII secolo. In questa cantata di argomento umoristico, un padre rimprovera la figlia di essere dedita al terribile vizio di bere caffè, ammonendola che se non smetterà di berlo, non le permetterà di sposarsi. La fanciulla ubbidisce all’ordine paterno, si sposa…

ma nel contratto di matrimonio pone la clausola che, dopo essersi sposata, potrà bere tutto il caffè che vuole. Insomma, “al caffè non si comanda”!

3 – Il caffè decaffeinato è davvero privo di caffeina?

La risposta è no. Uno studio dell’Università della Florida ha rivelato che rimangono sempre tracce di caffeina: in una tazza, la percentuale oscilla tra un quinto e un decimo della caffeina di un normale caffè. Assicuratevi comunque di bere caffè decaffeinato naturalmente, senza l’utilizzo di chimica.

4 – È meglio il caffè moka o il caffè napoletano?

Il caffè più gustoso è fatto con la caffettiera napoletana: ha una filtratura più lenta e il gusto del caffè cambia poco perché non entra in contatto con l’acqua surriscaldata.

A proposito di acqua, usate sempre acqua con residuo fisso basso così da non rovinare né la moka né il caffè.

5 – Qual è la differenza tra Arabica e Robusta?

La miscela di Arabica è più raffinata, la Robusta è più ricca di caffeina. 

Voi quali preferite?

6 -Perché il caffè si chiama così?

Esistono varie teorie: per alcuni il nome deriva dalla parola araba qahwa (eccitante) che i commercianti arabi avevano dato al caffè. La parola è diventata khave in turco e alla fine è arrivata in Europa. Secondo un’altra teoria, proviene piuttosto dalla città di Caffa, in Etiopia, dove il caffè cresceva spontaneamente.

7 – Il caffè ha proprietà terapeutiche?

Secondo uno studio condotto dall’Università di Lunden in Svezia, bere caffè può ridurre il rischio di cancro al seno nelle donne. Secondo la Harvard School of Public Health, può ridurre il rischio di cancro alla prostata negli uomini.

Una bevanda davvero imparziale!

Iscriviti alla newsletter

Non ti stresseremo, tranquillo, ti manderemo solo cose belle, promozioni, regali, concorsi e curiosità sul mondo del caffè specialty.

* Cliccando ISCRIVITI indica che si è letto e si accetta la Privacy Policy.